Scultura

Oggetto:Scultura
Soggetto:Giuseppe Re David
Materia/tecnica:Gesso policromo
Misure:cm 84x73x47
Datazione:1903
Autore:Filippo Cifariello
Luogo e periodo di attività dell'autore:Molfetta 1864, Napoli 1936
Collocazione:
Descrizione:
Fa parte delle prime tre opere donate da Cifariello alla Pinacoteca Provincia­le di Bari (cfr. anche il ritratto di Amold Bocklin, III/n. 7 e quello del Principe reggente di Luitpold di Baviera, III/n. 8): "Da ultimo ho inteso il sacro dovere di lasciare a Bari il modello originale della mezza figura del mio com­pianto amico Giuseppe Re David, del quale tutti serbano nel cuore il più sim­patico e vivo ricordo" (CIFARIELLO, in "G.d.M.", 14 settembre 1934, p. 3).
La versione in bronzo si trova nel Municipio di Bari.
Il ritratto fu eseguito nel 1903 , periodo in cui lo scultore fu impegnato per il Monumento equestre a Umberto I, inaugurato a Bari nel 1905 (cfr. anche la lettera di Re David del 2 aprile 1904, in FARESE SI'EI{KEN, 1990, p. 102). È un busto ufficiale dell'avvocato Re David (Trani 1852-Bari 1913), rappre­sentato con la toga e atti processuali sotto il braccio. Re David, sindaco di Bari dal 1894 al 1898 e di nuovo nel 1904, personaggio di spicco della vita politico-culturale della città, fu legato da lunga amicizia a Cifariello. Uomo piuttosto minuto, con un grande naso, folti baffi e barba, Re David fu uno dei bersagli preferiti del caricaturista Frate Menotti (cfr. cat. Bari 1982).
Mentre per la scelta del BdckÙn e del Reggente LlIitpold fu la indubbia qualità delle opere ad aver guidato il donatore, per il busto di Re David prevalsero il vincolo di amicizia e la destinazione della collezione alla città di Bari.


Schedatore:Christine Farese Sperken
Bibliografia:CIFARIELLO in "G.d.M.", 14 settembre 1934;
GERVASIO, 1936, p. 164, nn. 28-135, fig. 40;
MARANGONI, 1936, p. 73, tav. LXV;
FARESE SPERKEN, 1990, tav. p. 30, pp. 110-111, n. 6.
Bibliografia Generale:Apri (PDF)
Catalogo generale:16002091609