TARSHITO SI INNAMORA DELL'INDIA / TARSHITO FALLS IN LOVE WITH INDIA

Dal 8 Ottobre - Al 8 Novembre

TARSHITO SI INNAMORA DELL'INDIA / TARSHITO FALLS IN LOVE WITH INDIA
Presso: Pinacoteca C. Giaquinto, Via Spalato 19 Lungomare Nazario Sauro 27 - Bari

la locandina della mostra

Apertura / Opening:
8 Ottobre dalle ore 17:30 alle 19:00
Opening 8 October from 5:30 to 7:00 pm

Performance, proiezione video / video projection
Sigilli d'Unione / Union in Mudra
by Luisa Spagna, Paolo Pacciolla and Tarshito

Orari di apertura / Opening times:
Dal Martedì al Sabato / Tuesday to Saturday:
9:00 - 19:00 (ultimo ingresso consentito ore 18:30)
9:00 am to 7:00 pm (last admission allowed at 6:30 pm)
Domenica e festivi / Sundays and holidays:
9:00 - 13:00 (ultimo ingresso consentito ore 12:30)
9:00 am - 1:00 pm (last admission allowed at 12:30 pm) Lunedì chiuso / Monday closed

 TARSHITO SI INNAMORA DELL'INDIA

Una storia d'amore tra India e Italia Tarshito svela il risultato della sua relazione artistica con l'amata Madre India e offre al pubblico una serie di opere d'arte che abbracciano e si mescolano con le innumerevoli tradizioni indiane in cui il Sacro è ancora vivo.
Questo viaggio di Tarshito dura da oltre 40 anni.
La selezione di opere qui proposta segna alcuni capitoli di un viaggio che è iniziato negli anni '80 e che non si è mai concluso. È un tributo alla storia d'amore tra Tarshito e quei luoghi dove lui ha creato innumerevoli varietà di opere d'arte che, per la loro complessità e molteplicità, aprono nuove vie e opportunità per celebrare l'incontro tra le culture e un modo di pensare che appartiene ad aree geografiche a noi distanti.
La produzione artistica di Tarshito si fonda sul dialogo tra gli artisti e le loro tecniche multicolori, tra tradizioni e ritualità, tra Spirito e Arte.

"A partire da luglio 2017 ho iniziato a viaggiare per il mondo per completare un rotolo di 10.8 metri intitolato "Il Sentiero del Viandante Innamorato". Credo che oltre ad essere un'opera d'arte, questo progetto sia un'operazione artistica, un pellegrinaggio, una vera performance che mi piace pensare come una forma di rispetto nei confronti dell'umanità ... Durante i miei viaggi cerco persone che siano in grado di comprendere il significato più profondo dei miei progetti. Vado alla ricerca di artisti e artigiani che possano percepire quell'intima relazione fra le mie intuizioni, le loro tecniche e conoscenze più antiche. Non mi riferisco solo ad una questione prettamente estetica o artistica ma... in termini di celebrazione della vita, intesa come dono prezioso proveniente dal Divino. Vado alla ricerca di conoscenze aspaziali, senza tempo... e mi piace che queste entrino a far parte dei miei lavori, affinché questi evochino il senso di ritualità e di celebrazione nei confronti della vita." Tarshito

TARSHITO FALLS IN LOVE WITH INDIA

A love story between India and Italy Tarshito reveals the result of his artistic relationship with the beloved Mother India and he offers to the public a series of art works which embrace and blend the endless traditions of the Indian territories in which the Sacred is still alive.
To Tarshito it is a journey that lasts more than 40.
The selection of works proposed marks some of the chapters of a journey started in the early 1980s and never completed. It is a tribute to Tarshito's love story among the territories where he has made an endless variety of art works that, thanks to their complexity and multiplicity, open new ways and new opportunities to celebrate the meeting between cultures and a way of thinking belonging to distant geographic areas.
The artistic production of Tarshito is based on the reciprocal dialogue between artists and their multicolored techniques, between traditions and rituals, between Spirit and Art.

"Since July 2017 I'm traveling around the World to complete 1080 meters long rolled canvas titled "The Path of the Wayfarer in Love". Ithink, besides to be a work of art, this project is an artistic pilgrimage, a real performance of respect for humanity... I look for people who could exactly understand the meaning of my projects. I look for artists and artisans who could feel the intimate relationship between my artistic intuitions and their own traditions not only in artistic terms but also in terms of celebrating life as a precious gift of God, I'm looking for timeless and priceless knowledge that I like to put into my works that obviously evoke this sense of rituality and celebration of life." Tarshito

tarshito immagine personale

TARSHITO, BIOGRAFIA DI UN ARTISTA VIAGGIATORE

Sin dal suo primo viaggio in India nel 1979, Tarshito peregrina attraverso il Mondo sentendo, ogni volta, la gioia di incontrare culture
nuove. Le sue opere esprimono l'importanza di viaggiare all'interno e all'esterno dei limiti spazio-temporali della realtà per superare i limiti che ostacolano le opportunità di vivere con gioia. La sua arte è il risultato di una ricerca senza fine attraverso le tradizioni viventi del pianeta. In ogni pezzo realizzato da Tarshito c'è una moltitudine di stili e di tecniche che si fondono in un'unità armoniosa, la produzione artistica di Tarshito è un Festival di rituali e arti che diventano ogni
volta un processo di continuo trasferimento, concettuale ed emotivo, risultato della relazione tra forme e materiali, artista e artigiano, o attraverso la meditazione.
Tarshito offre al pubblico opere d'arte che promuovono il rapporto tra gli aspetti antichi e contemporanei della vita, tra persone e tra culture.
Tarshito si sente come un umile canale di trasmissione ed il processo creativo che sperimenta, è un dono che viene dal Divino e che ogni artista dovrebbe condividere attraverso la propria Arte. Le sue opere sono state esposte in gallerie e musei di tutto il mondo, ha anche partecipato alla Biennale di Venezia nel 2011, le sue opere sono in collezioni private e pubbliche in India, Bangladesh (Bengal Art Foundation), Belgio (Museum of Sacred Art) e anche Messico.

TARSHITO, BIOGRAPHY OF AN ARTIST TRAVELER

Since his first travel to India in 1979, Tarshito peregrinates across the World feeling each time the gladness of meeting other cultures. His works express the importance of traveling inside and outside the space-time limits of reality to overcome the closures that obstacle the opportunities to feel the real joy of living. His art is the result of a never ending research across the living traditions of the planet. In every piece made by Tarshito there is a multitude of styles and techniques that merge together in an harmonious unity, Tarshito's artistic production is a Festival of Rituals and Arts that become every time a process of continuous transfer, conceptual and emotional, that results from the relation with the form/material of a craft-man, or via meditation.
Tarshito continuously offers to the public works of art that promote the relationship between the ancient and contemporary aspects of life, between people, between cultures, he feels himself as an humble channel of transmission and considers the creative process as a gift that comes from the Divine, a creative gift that every artist should share through Art. His works has been shown in galleries and museums around the world, he also participated at the Venice Biennale in 2011, his artworks are in private and public collections in India, Bangladesh (Bengal Art Foundation), Belgium (Museum of Sacred Art) and also Mexico.

Si ringrazia:
Sindaco della Città Metropolitana di Bari, Antonio Decaro
Consigliere delegato Cultura Ico Biblioteca Musei, Francesca Pietroforte
Dirigente Servizio Beni e Attività Artistiche e Culturali, Maria Grazia Magenta
Pinacoteca "Corrado Giaquinto", Emma Lobalsamo
Consorzio IDRIA, Informatizzazione Documentazione e Ricerca per l'Arte e l'Archeologia