Notizie

LA PINACOTECA DI BARI RIAPRE AL PUBBLICO

Laudati il richiamoDopo la lunga chiusura, la PINACOTECA DI BARI riapre finalmente le porte al suo pubblico con ingresso gratuito!

Accanto alle collezioni permanenti, i visitatori avranno la possibilità di visitare l'esposizione delle raffigurazioni del Paesaggio pugliese - Il paesaggio pugliese nelle collezioni della Pinacoteca Metropolitana di Bari: la consapevolezza di un'identità, allestita lo scorso mese di marzo, in occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio.

Una SORPRESA attende i bambini che verranno a visitarci: Audioguide create appositamente per loro; una caccia al tesoro in compagnia di un super eroe, basterà cercare e trovare il simbolo dell'audioguida con una faccia di bambino, sparsi per il museo.

La sicurezza è una priorità assoluta: nel rispetto delle norme anti-Covid, gli ingressi sono strettamente contingentati. La prenotazione è consigliata. pinacoteca@cittametropolitana.ba.it

San Nicola nelle opere della Pinacoteca di Bari

Immagine di anteprima del video La pandemia, anche quest'anno non ci consente di vivere la festa di San Nicola in presenza, per tale ragione la Pinacoteca di Bari, in occasione della festa dedicata al santo patrono della città, ripropone il video realizzato lo scorso anno. Si potranno conoscere nei dettagli, il dipinto di Raffaele Armenise, di Francesco Vacca, dell'icona raffigurante San Nicola e storie della sua vita, di Bartolomeo Vivarini, di Corrado Giaquinto da cui la Pinacoteca ha assunto il nome, di Nicola Malascino. "Ritorniamo" in Pinacoteca.

La Pinacoteca di Bari celebra il 160° anniversario dell'Unità d'Italia: I figli del popolo di Gioacchino Toma. L'infanzia nell'arte del Risorgimento

160° Anniversario dell'Unità d'Italia 1861 – 2021 Pinacoteca Metropolitana di Bari "Corrado Giaquinto"

I figli del popoloIn occasione della ricorrenza dei 160 anni dell’Unità d’Italia la Pinacoteca Metropolitana “Corrado Giaquinto” di Bari propone un video sul dipinto di Gioacchino Toma dal titolo I figli del popolo datato 1862 ma presumibilmente realizzato l’anno prima.
È un’infanzia che si muove in piena autonomia nello spazio pittorico, protagonista e non inerme, inconsapevole testimone degli eventi, quella che Toma dipinge nel piccolo olio barese, primo di una lunga serie di opere incentrate su questo tema. La ricostruzione di una nazione, è il messaggio che l’artista vuole trasmettere attraverso queste emulazioni giocose, passa anche attraverso l’infanzia e a quest’ultima è assegnato il compito di tramandare i valori patriottici alle generazioni future. GUARDA IL VIDEO

MOSTRA GIORNATA DEL PAESAGGIO

GIORNATA NAZIONALE DEL PAESAGGIO

14 marzo Giornata nazionale del paesaggio logoIstituita cinque anni fa, dall'allora Ministero per i Beni Culturali e del Turismo, con l'obiettivo di promuovere la cultura del paesaggio in tutte le sue forme e sensibilizzare i cittadini sui temi ad essa legati, la Giornata Nazionale del Paesaggio quest'anno viene celebrata dalla Pinacoteca di Bari lunedì 15 marzo p.v.
Per l'occasione la Pinacoteca offre in modalità digitale, secondo le disposizioni vigenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica, una selezione di cinquanta opere di sua proprietà, incentrate sul tema del paesaggio pugliese dal titolo - Il paesaggio pugliese nelle collezioni della Pinacoteca Metropolitana di Bari: la consapevolezza di un'identità.
Si incomincia dal dipinto Sull’Ofanto di Giuseppe De Nittis, punto di riferimento ineludibile per i pittori che, dopo di lui, avrebbero affrontato questa tematica dal carattere fortemente identitario in quanto ancorata ai luoghi e si prosegue con la campagna pugliese nelle sue più svariate articolazioni, con le ariose marine, a ispirare una folta schiera di pittori che annovera fra gli altri - oltre a Damaso Bianchi, Francesco Romano ed Enrico Castellaneta - Francesco Vacca, Vito Stifano, Francesco Speranza, Vincenzo Ciardo, Ennio Marzano, Sergio Nicolò De Bellis, Pasquale Morino, Luigi Russo.
Accanto ai paesaggi nella mostra trovano posto anche le vedute urbane in un appassionante percorso identitario che alla riscoperta della propria terra associa un insopprimibile bisogno di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico e naturale.
La mostra, visitabile virtualmente sul sito della Pinacoteca www.pinacotecabari.it, comunque resterà aperta sino a domenica 30 maggio 2021.

PUOI VEDERE LA MOSTRA QUI

VIENI A TROVARCI

La Pinacoteca “Corrado Giaquinto” è collocata al 4° piano dello storico Palazzo della Provincia di Bari. Vi si accede dall’ingresso principale, sul Lungomare Nazario Sauro, oppure dall’ingresso laterale su via Spalato.

Via Spalato n.19 - Lungomare Nazario Sauro n. 27 - 70121 Bari

080 54 12 420-22-23-24-26-27

CI TROVI QUI

Link a google maps

I cookie sono piccoli file di testo scaricati sul tuo computer ogni volta che visiti un sito web. Sono utilizzati per migliorare l'esperienza di navigazione e per alcune funzionalità delle pagine web.